Il teatro tempio di Pietravairano: uno dei più belli nel sud Italia

Si trova in una frazione del borgo di Pietravairano che è chiamato la piramide di Caserta

0 366

Uno degli insediamenti teatro tempio più caratteristici e particolari situati nell’Italia meridionale. È posto sulla sommità del monte San Nicola ad un’altitudine di circa 500 metri sul livello del mare. Il territorio appartiene alla frazione Sant’Eremo nel comune medievale di Pietravairano, chiamato la piramide di Caserta. L’antico luogo di culto comprende un tempio e un teatro, situati su due terrazze ad altezze diverse, dove si può ammirare un panorama magnifico. Addirittura si possono vedere le isole di Capri e Ischia. Grazie al restauro è possibile far “tornare in vita” il teatro, vi si organizzano infatti eventi musicali e teatrali.

Il tempio

È posto insieme al teatro sulla sommità del monte San Nicola ad un’altitudine di circa 500 metri sul livello del mare. Si tratta di uno dei più caratteristici e particolari che si trovano nell’Italia meridionale. L’antico luogo di culto comprende un tempio e un teatro, situati su due terrazze ad altezze diverse. Su quella superiore troviamo il tempio, costruito su base rettangolare chiamata tuscanica. Per accedervi occorre passare da un’anticamera(pronao) che porta a tre ambienti molto somiglianti(cellae) dove presumibilmente si trovavano le statue delle divinità da adorare. Nella parte est è stata ritrovata una vasca creata dal prelievo del materiale utilizzato per la sua costruzione, realizzata da blocchi di calcare di differenti misure e uniti tra loro grazie alla malta.

Il teatro

È posto insieme al tempio sulla sommità del monte San Nicola ad un’altitudine di circa 500 metri sul livello del mare. Si tratta di uno dei più caratteristici e particolari che si trovano nell’Italia meridionale. Si trova nella terrazza inferiore, a circa venti metri da quella superiore. Sono ancora visibili le gradinate(cavea) di forma semicircolare e realizzate sfruttando la pendenza della collina. La capienza non andava al di là delle 2000 persone. Oltre alle gradinate resta anche la zona dove venivano rappresentate le varie scene dell’opera(scaena). Quest’ultima si trova sul margine meridionale della terrazza ed è sorretta da quattro torrioni che fungono anche da rinforzo per il tempio in alto.

Il Santuario di Pietravairano

Il sito in questione e quello Pietrabbondante nel Molise sono “simboli” delle conquiste romane dell’epoca tardo repubblicana nella zona nord della Campania. La loro conformazione a tre ambienti rappresenta una novità. Recenti studi condotti dall’Università di Lecce hanno provato che il teatro è senza dubbio dei romani ma che in realtà è una costruzione sannita. I romani infatti non mettevano insieme teatro e tempio. Cosa che invece facevano i sanniti che, come i greci, consideravano il teatro anche come luogo di culto. I romani lo consideravano piuttosto come luogo di divertimento. La sua costruzione in altura serviva a controllare il territorio sottostante ma fungeva anche da emblema di potere e di appartenenza.

Una passeggiata verso il cielo

Grazie ai fondi della Regione Campania, il teatro tempio ha subito un ampio e importante restauro che ha richiesto molti anni di lavoro. Numerosi sono diventati i visitatori del sito, per questo sarà tra poco terminato un impianto di risalita a cremagliera. Per tutti coloro che invece vogliono effettuare una passeggiata in questa terra bellissima, c’è un sentiero non molto impegnativo che parte dal borgo di Pietravairano(da visitare) e arriva fino al sito archeologico. Si sconsiglia di effettuare la passeggiata durante i mesi più caldi. Grazie al restauro è possibile far “tornare in vita” il teatro, vi si organizzano infatti eventi musicali e teatrali.

Fonte shutterstock

Informazioni per la passeggiata

Tempo medio di percorrenza:
Salita: 45 minuti – discesa 30 minuti
Distanza: 900 metri
Dislivello: 100 metri
Difficoltà del percorso: Turistico
L’accesso al sito è gratuito. Da evitare nei mesi più caldi. Fornirsi di acqua e di un leggero spuntino. Indossare scarpe da trekking e abbigliamento adeguato.

Lascia un Commento