Come preparare delle deliziose Castagnole dolci Beneventane

Le Castagnole sono un ottimo dolce da preparare durante il periodo di Carnevale!

0 718

Le Castagnole sono dei dolcetti molto comuni, e per tradizione si preparano durante il periodo del Carnevale.

Quelle beneventane, tuttavia, hanno un tocco magico, perché realizzate con un particolare liquore proprio delle terre del Sannio: il liquore Strega. Un prodotto proveniente dalla cittadina campana, che negli anni ha affascinato proprio tutti gli amanti del genere.

Il distillato fu creato da Giuseppe Alberti, nel 1860, la cui ricetta è tutt’oggi segreta. Ciò che sappiamo per certo è che si tratta di un liquore dal sapore e dal profumo inebriante a base di erbe e spezie.

Spezie si, ma quante? Alberti decise di ricavare questo dolcissimo liquore da ben 70 spezie differenti. Ad esempio, una di queste è lo zafferano, che dona al liquore un colore giallino molto particolare.

Il suo nome, molto probabilmente, trae spunto alla famosa leggenda delle Streghe di Benevento.

Si dice, infatti, che si tratti di un vero e proprio filtro d’amore, preparato dalle deliziose mani delle streghe di Benevento, capace di unire le coppie.

Ecco spiegato anche l’origine dello slogan “Un sorso ammalia, il secondo strega!”.

È proprio questo tocco così originale, che rende un sapore diverso, unico e singolare alla pietanza che andremo a descrivere!

Tuttavia, se proprio non riuscite a procurarvene una bottiglia, potete utilizzare come alternativa un altro genere di liquore, come ad esempio il rum, oppure un liquore dal sapore agrumato a vostra scelta.

Ingredienti

Tutto ciò che vi occorre per cucinare questo dolce è:

  • 30 grammi di burro;
  • 250 gr di farina per dolci;
  • 20 ml di liquore strega;
  • 50 ml di latte;
  • Olio di arachidi quanto basta (o un olio per friggere);
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci;
  • 50 gr. di zucchero;
  • 2 uova;
  • Scorza di limone;
  • Zucchero a velo quanto basta.

Procedimento

Prima di tutto sciogliete il burro in una ciotola, poi, iniziate col setacciare nello stesso contenitore la farina e il lievito per dolci. Aggiungete alla lavorazione la scorza dell’agrume, lo zucchero ed il liquore. Man mano che mescolate il composto, unite anche le due uova e, infine, il latte.

Appena otterrete un impasto morbido dalla giusta consistenza, riponetelo nella stessa ciotola e lasciatelo riposare per circa 30 minuti. Al termine, potrete iniziare a formare delle piccole palline da friggere fino alla doratura non appena l’olio sarà caldo abbastanza.

Infine, porgetele in un piatto ricoperto di carta, così da far assorbire l’olio della frittura in eccesso. Copritele con un po’ di zucchero, e servite pure!

Una variante altrettanto gustosa per cucinare le Castagnolo Beneventane, vede questi dolcetti accompagnati e farciti con dell’ottima crema inglese (o crema pasticcera) che darà, in quanto crema per eccellenza, un tocco ancora più originale alla vostra ricetta.

I veri esperti del settore, infatti, sanno bene che questa crema è deliziosa per accompagnare bignè, profiteroles oltre che torte e crostate, e in questo caso anche le Castagnole!

Ingredienti

Per prepararla, avete bisogno dei seguenti ingredienti:

  • 4 tuorli d’uovo;
  • 100 gr di zucchero;
  • 30 gr. di farina;
  • ½ litro di latte intero;
  • buccia di limone grattugiata e vaniglia.

Procedimento

Per prima cosa, inserite in una pentola i quattro tuorli e lo zucchero, miscelando i due ingredienti con un cucchiaio.

Quando il composto sarà ben amalgamato, aggiungete la farina precedentemente setacciata. Si consiglia di effettuare questo passaggio molto lentamente, giacché altrimenti, potreste ritrovarvi qualche grumo all’interno della crema.

Terminato questo passaggio, sempre girando energicamente, aggiungete il latte già caldo, la vaniglia, e un po’ di scorza di limone.

Continuate a mescolare il tutto, per circa 4- 5 minuti, a fuoco lento, in modo tale da mantenere una temperatura ideale. Se possedete un termometro da cucina, questo è il caso in cui se ne suggerisce calorosamente l’utilizzo (83/84°). Lavorare la crema alla giusta temperatura è di rilevante importanza, al fine di avere un gusto delicato al punto giusto!

Sia che lasciate colare la crema sulle castagnole, sia che sperimentate un ripieno nuovo ed inusuale, non resta che augurarvi di gustare un ottimo dessert!

Foto: https://www.viaggiaincampania.it/i-tipici-dolci-di-carnevale-della-campania/

Lascia un Commento