Positano: la grotta e la spiaggia del quartiere Fornillo

Uno dei quartieri più incantevoli, fortemente legato alla storia e alle tradizioni di Positano

0 150

Cos’altro scrivere di questa perla della costiera amalfitana che non sia già stato scritto. Il suo insediamento, unico nel suo genere perché costruito su asse verticale, si inerpica sui Monti Lattari. Senza dimenticare il suo mare azzurro intenso. In quest’articolo vorrei parlarvi nello specifico di uno dei quartieri di questo antico borgo marinaro, il Fornillo, della sua grotta e della sua spiaggia. Con le sue scalinate, le casette maiolicate e il magico panorama, è il distinto cuore di Positano.

Fornillo

Senza alcun dubbio tra i quartieri più incantevoli, fortemente legato alla storia e alle tradizioni di Positano. Segnalato da una grotta naturale, nella quale si trovano un’edicola votiva e uno splendido presepe, che rappresenta Positano in miniatura. Il quartiere è da sempre rifugio e luogo di riposo di artisti e scrittori. Vi hanno abitato i pittori Vincenzo Caprile, Maurits Cornelis Escher, Massimo Campigli, Raffaele Bella, il commediografo Giulio Cesare Viola, il drammaturgo, regista e sceneggiatore Aldo Di Benedetto e tanti altri. Lungo le rampe che conducono alla Spiaggia di Fornillo s’incontra la deliziosa chiesetta di Santa Margherita, dal pregevole pavimento in cotto campano, parzialmente maiolicato, uno degli angoli più suggestivi del nostro paese. Dalle scalinatelle, alle casette maiolicate e agli incantevoli scorci panoramici, Fornillo è l’elegante cuore di Positano.

La grotta

La Grotta di Fornillo, è un antro naturale che risale al 1600, nel quale i cittadini predispongono un presepe che rappresenta proprio la città stessa, seguendo così la lunga tradizione di tramandare l’arte presepiale della Campania. Molto seducente, non sai se guardi un presepe o un plastico, o la bravura di un artigiano. Si può cogliere l’incredibile  connubio uomo natura con la fede soggetto principale. Si potrebbe quasi dire che c’è un presepe nel presepe. Ormai è diventata un’abitudine alla quale i positanesi non vogliono rinunciare. Un’attrattiva per grandi e piccini, siano essi del luogo o turisti, capace di emozionare.

Fonte foto: tripadvisor

Spiaggia

Insieme alla Spiaggia Grande, è una delle più importanti spiagge di Positano. Premiata con la Bandiera Verde per le spiagge adatte alle famiglie e con la prestigiosa Bandiera Blu per la qualità del mare. E’ di dimensione ridotte, costituita da sabbia mista a ciottoli e ghiaia di colore chiaro.  Si raggiunge a piedi con una passeggiata panoramica di circa dieci minuti tramite una stradina che parte dal porticciolo di Positano, magari passando per le case del quartiere. Non potrete fare a meno di  apprezzare l’antica torre di avvistamento: Torre Trasita, oggi residenze, edificata nel XVI secolo per volere del vicerè del Regno di Napoli. Malgrado l’afflusso notevole di turisti, la Spiaggia Fornillo è meno frequentata della costiera amalfitana, offre quindi maggiore relax in un ambiente selvaggio.

Fonte foto: aziendaturismopositano.it

Attività

Malgrado le ridotte dimensioni e la posizione nascosta, non mancano tutti i comfort. Parliamo di stabilimenti balneari, hotel e ristoranti, senza tralasciare la presenza di tratti di spiaggia libera dove godere della bellezza del golfo. Diverse sono le attività alle quali dedicarsi. Innanzitutto una bella nuotata nello specchio terso della baia, incastonato in una veduta da cartolina che si può ammirare anche con una passeggiata sulla battigia.

Snorkeling

Nello specchio d’acqua antistante la spiaggia  non c’è molto traffico di imbarcazioni, per cui ci si può immergere in completa tranquillità per ammirare gli splendidi fondali. Qui si trova infatti un vero e proprio hotspot dello snorkeling. Una volta riemersi si potrà godere della vista della spiaggia incastonata tra due torri con alle spalle una parete rocciosa. Se lo snorkeling vi ha fatto venire fame, non avete che l’imbarazzo della scelta. Numerosi sono infatti i locali dove poter mangiare le specialità della costiera, una cucina all’altezza della location.

Lascia un Commento