Grande Campania

I fantasmi di Vairano

0 304

Fantasmi all’interno di borghi, paesi, castelli.

Queste sono le leggende che ci riserva la storia della regione Campania… ed anche il suo comune di Vairano, in provincia di Caserta, non fa eccezione. Si narra, addirittura, che le storie di fantasmi raccontate in questo luogo, tramandate sino a noi di generazione in generazione, sarebbero basate su fatti realmente accaduti.

Sono tanti i fantasmi che aleggiano per Vairano: Donna Giulia, Carlo lo Zoppo e gli spiriti della chiesa di S.Maria del Montesono sono i più conosciuti.

Il fantasma di Donna Giulia

In un luogo affascinante di Vairano aleggia il fantasma di una figura femminile, una certa Donna Giulia. Il suo cadavere fu ritrovato a Villa Cirelli-Ausiello, nel pozzo del cortile. Non si è mai saputo se la donna si fosse suicidata o se fosse stata uccisa, ma la leggenda racconta che avesse una relazione con un suo servitore e che, con molta probabilità, sia stato proprio lui ad assassinarla. Per questo motivo, il fantasma della donna non lascia mai la sua casa: continua a cercare il suo killer e, ogni volta che esce dal pozzo dove è stata ritrovata, lascia dietro sé una scia d’acqua: è il segno dell’inizio della sua ricerca.

Carlo lo Zoppo

Quello di Re Carlo II d’Angiò, detto “lo Zoppo”, è uno di quei fantasmi che compare nelle notti di luna piena. La leggenda narra che il re, nel 1302, di ritorno da Roma verso Napoli, sia rimasto così tanto colpito dalla bellezza di Vairano e del suo castello da pensare di trasferirsi qui, per morire nella pace di questo posto. Coloro che hanno tramandato la leggenda, affermano che la notte è ancora possibile sentirlo camminare lentamente, alla ricerca della sua stanza all’interno di quel castello dove, secoli prima, aveva soggiornato. Ma perché continua a cercarla così affannosamente? Forse perchè l’attuale maniero di Vairano non ha più la stessa struttura di oltre 700 anni fa…

I morti della chiesa di S.Maria del Monte

È difficile pensare che anche in una chiesa, o nei dintorni di essa, possano aleggiare fantasmi o figure oscure. Eppure questo è proprio il caso della chiesa di S.Maria del Monte.

Era una piccola chiesetta, abbandonata e diroccata sopra una collina: tutti l’avevano dimenticata e persino gli oggetti sacri posti al suo interno erano spariti. La storia narra che la Madonna apparve in sogno ad un abitante del paese, chiedendogli di portarvi all’interno la sua statua; e così fu: la chiesa si riempì di nuovo di fedeli e, nelle notturne veglie di preghiera, si racconta anche di molte apparizioni.

Questi episodi non ben identificati portarono, però, la chiesa a non essere più benedetta e anche la statua della Madonna venne portata via. Ma cosa erano queste apparizioni? E, soprattutto, “chi” erano? La storia vuole che fossero, molto probabilmente, le anime di quei defunti sepolti nella chiesetta ma dimenticati, proprio come tutti quegli oggetti sacri che erano stati portati via.

Visioni sacre, suggestioni o anime che cercano qualcuno che le ricordi e preghi per loro?

Lascia un Commento