Le cascate dell’Auso, una perla del Cilento

Le spettacolari cascate dell'Auso: un incanto naturale nel cuore del Cilento

0 674

Il Cilento è una zona della Campania meravigliosa, piena di tesori da scoprire, (come ad esempio la Cascata dell’Auso). Tutta l’area descrive al meglio la natura nella sua autenticità più piena. Si trova nel Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano, che è il secondo parco in Italia per dimensioni. Questa grandezza del territorio permette una flora variegata e una fauna estremamente diversificata. Un’altra caratteristica della zona è rappresentata dalla presenza di corsi d’acqua abbastanza energici. La cascata si trova nel comune di Sant’Angelo a Fasanella.

Sant’Angelo a Fasanella

È un comune medievale situato nella provincia di Salerno. Si trova sui Monti Alburni, sulla catena degli Appennini. Il paese è formato da tre diverse zone: “Sopra la terra” che è la parte alta dove si trova la Strada Provinciale, “Dentro la terra”  l’area intermedia del paese dove è possibile ammirare la Chiesa di Santa Maria Maggiore e i ruderi del Castello feudale e “Basso la terra”,  la parte bassa del paese situata nella valle in cui scorre il torrente Fasanella. Possiede risorse naturali e storiche che ne fanno una realtà unica. Tra le principali attrazioni del borgo troviamo la grotta di San Michele Arcangelo, che nell’XI secolo ospitava una comunità benedettina.

La città è anche conosciuta per la sua bellezza naturale e le attività che si possono svolgere all’aperto, come l’escursionismo e la pesca. Una delle attrazioni principali è senza dubbio la Cascata dell’Auso. Qui si può ammirare la forza dell’acqua ma anche godere di panorami(scendendo a valle) mozzafiato. C’è anche la presenza di una grotta nascosta proprio sotto la cascata. Visitatori da tutta la provincia vengono qui per trascorrere rilassanti pomeriggi ammirando anche le opere fatte dagli uomini, come gli antichi mulini ad acqua e il ponte a schiena d’asino antichissimo che permette di attraversare il torrente Fasanella.

La cascata

Dal centro del piccolo paese di Sant’Angelo a Fasanella si percorre un percorso molto facile e breve che in 10 minuti circa porta in questo posto che sembra essere fuori dal mondo. Vi sono varie piccole deviazioni che permettono di osservare il paesaggio da diversi punti di vista. Alla sorgente del piccolo torrente chiamato Fasanella(affluente di destra del noto fiume Calore), si trova questa caratteristica cascata che si getta in uno specchio d’acqua limpida, un’oasi azzurra avvolta nel verde del fitto bosco circostante, dove a volte nemmeno la luce riesce a penetrare.

È un luogo idilliaco, ideale per passeggiate immerse nella natura incontaminata. È preferibile andarci nei mesi più caldi per sfuggire alla calura delle città e delle spiagge. In pratica la bellissima cascata è dovuta al fatto che durante il suo percorso, il torrente Fasanella incontra un salto di circa 8 metri. Qui la natura carsica del terreno rende il colore dell’acqua turchese ma crea allo stesso tempo caverne come quella sotto la cascata. Vi è la presenza anche di un’area attrezzata per pic-nic e un bar, ben immersi nel verde, che permettono una gradevole sosta.

La flora e la fauna

Il Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano è il secondo parco in Italia per dimensioni. Questa grandezza del territorio permette di avere una flora variegata e una fauna estremamente diversificata. Le cascate si trovano interamente in questo contesto. Oltre ad essere importanti dal punto di vista paesaggistico e idrografico, sono importanti anche per l’aspetto naturalistico, grazie alle sue acque fredde limpide e tortuose. Per questo sono l’habitat ideale per le trote fario. Inoltre, in alcuni punti vi è la presenza della lontra europea, un esemplare raro e quindi protetto. Lungo il fiume è possibile trovare anche salamandre, ricci e diverse famiglie di uccelli. Anche la flora è ricca e variegata. Si possono trovare foglie di lauroceraso, orchidee selvagge, piante officinali ecc.

Lascia un Commento

Verified by MonsterInsights