Un tour goloso tra le città campane: I 5 dolci tipici da non perdere

La nostra regione è un vero paradiso per gli amanti dei dolci. Delizie uniche che riflettono la storia e la cultura locali.

0 132

La nostra regione è ricca di storia, cultura e tradizioni. È famosa anche per la sua cucina deliziosa e variegata, che annovera una grande varietà di piatti salati e dolci. Tra questi ultimi, ce ne sono numerosi che rappresentano l’eccellenza della tradizione culinaria campana. Un vero e proprio paradiso per i golosi di tutta Italia e non solo. Ogni città campana offre i propri tesori gastronomici, con dolci unici che riflettono la storia e la cultura locali. In questo articolo, vi porteremo in un viaggio che permetterà di scoprirne 5, uno per ogni città. 

Napoli

Partiamo dalla vivace e affascinante città di Napoli, che vanta una delle tradizioni dolciarie più rinomate d’Italia e famosa per la sfogliatella. Questo dolce iconico si presenta in due varianti: la sfogliatella riccia e la sfogliatella frolla. La sfogliatella riccia è un guscio di pasta sfoglia croccante, ripieno di una deliziosa crema di ricotta aromatizzata con scorza d’arancia e cannella. La sfogliatella frolla, invece, ha una base di pasta frolla più morbida e viene farcita anch’essa con una crema di ricotta aromatizzata. Entrambe sono un tripudio di sapori che vi conquisteranno. Si tratta di un dolce molto antico, la cui origine risale al XVIII secolo, ma che è ancora oggi molto amato e apprezzato dai napoletani e dai turisti che visitano la città.

Salerno

Proseguiamo il nostro viaggio verso Salerno. Visitarla vuol dire immergersi in una realtà fatta di panorami mozzafiato, leggende, storie millenarie, ottima cucina e accoglienza come pochi. Il clima, la terra fertile e ingredienti genuini, costituiscono un motivo in più per farle visita. Qui si può assaporare un dolce che celebra uno dei prodotti più iconici della regione, il limone. Le Delizie al Limone sono morbide tortine farcite con una crema al limone dal gusto fresco e intenso. Il loro colore vivace e il profumo invitante rendono questo dolce un vero e proprio tripudio di gusto.

Caserta

Spostiamoci nella città di Caserta, famosa per la maestosa Reggia. Qui si può gustare la polacca aversana. Si tratta di un dolce(un enorme zeppola o krapfen) tipico dell’aversano ma famosa in tutta la Campania. È una pasta brioche ripiena di crema pasticcera e amarene. Un mix che ha una lunga storia che si rifà ai famosi pasticciotti leccesi. La polacca aversana ha famosi ammiratori: Umberto Agnelli, Papa Giovanni Paolo II ma anche Tony Servillo si sono fatti suoi testimonial. Deve il suo nome ad una suora polacca che si trovava al monastero di Aversa.

Avellino

Passiamo ora alla verde Irpinia. Situata nell’entroterra campano, è famosa per le sue bellezze naturali e paesaggistiche. Qui troviamo i Mostaccioli, un dolce tradizionale molto amato. Questi biscotti a forma di rombo sono fatti con una base di cioccolato, noci, mandorle, miele, cannella e chiodi di garofano. Spesso vengono decorati con glassa di zucchero e rappresentano una vera prelibatezza per il palato.

Benevento

Chiudiamo il nostro tour con la città delle “streghe”, sede del bellissimo arco di Traiano. Qui troviamo la torta portoghese. Nonostante il suo nome, questa torta non ha origini portoghesi ma è un dolce tradizionale beneventano. È caratterizzata da una base di pasta frolla che viene farcita con un ripieno cremoso a base di ricotta, zucchero, uova, scorza di limone e vaniglia. Il ripieno è preparato amalgamando tutti gli ingredienti fino a ottenere una consistenza liscia e omogenea. Successivamente viene versato sulla base di pasta frolla e la torta viene cotta in forno fino a quando la superficie risulta dorata e la crema è completamente solidificata. Suggeriamo di accompagnarla con un bicchierino di strega.

Lascia un Commento

Verified by MonsterInsights