Patrizia Ranzo: storie di donne d’eccellenza della Campania

Patrizia Ranzo è Professore di Disegno Industriale e Coordinatore del Corso di Laurea Magistrale in Design e Innovazione dell'Università della Campania Luigi Vanvitelli.

0 150

Patrizia Ranzo, architetto e designer, è professore ordinario di Disegno Industriale presso l’Università della Campania “Luigi Vanvitelli”. Per l’a.a. 2022/2023 è docente anche della cattedra “Scenari avanzati della moda”.

Chi è Patrizia Ranzo

Presidente del Consiglio di Corsi di Studi in Design per l’Innovazione dello stesso Ateneo, è stata coordinatore del Dottorato in Design Industriale, Ambientale ed Urbano dal 2000 al 2008 e Presidente dei corsi aggregati di Disegno Industriale dal 2004 al 2013 presso la Facoltà di Architettura. È stata membro del consiglio direttivo della Società Italiana di Design –SID, riconosciuta dal MIUR. È stata membro onorario del Comitato Tecnico Scientifico del Polo Tessile Regionale Femminile della Regione Campania; ad oggi presiede il Tavolo Filiera Moda della Regione Campania. È coordinatrice per il MUR, per l’ambito “Creatività, design e Made in Italy”, del PNR 2021-27. È curatrice della collana “Culture del Design” per Franco Angeli e della collana “Indesign” per Alinea. Responsabile scientifico del progetto “Analisi critica e linee strategiche per il potenziamento del sistema Moda in Campania” – POR Campania FSE 2014-2020.

Ha promosso e coordinato diversi progetti di ricerca nel campo della moda e del design dal punto di vista delle fabbriche creative, interagendo con imprese, istituzioni, centri di ricerca internazionali. È autrice di numerosi volumi, articoli, saggi internazionali e nazionali sul design, il design per la moda e l’automotive design in rapporto al panorama industriale contemporaneo.

Come designer, ha ottenuto diversi prestigiosi riconoscimenti, in Italia e all’estero. Ha partecipato a diverse mostre nazionali ed internazionali; tra le più prestigiose “Independent Design”, Triennale di Milano 2011 e “Quadri di luce”, Pavillon Des Arts & Design, Paris 2012.

Lascia un Commento