Le più belle spiagge del Cilento

0 1.193

Il Cilento è una delle zone più belle della Campania e merita una visita, sia nell’entroterra che sulla costa. Gran parte del territorio si trova all’interno del parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano, pensato per preservare il ricco patrimonio naturale della regione. Patrimonio dell’UNESCO, l’area cela spiagge segrete, scogliere, villaggi di pescatori e importanti resti di epoche passate. Il Cilento è archeologia, natura, gastronomia e tanto altro. Quali sono le spiagge più belle? Sicuramente è difficile scegliere, noi ci proviamo.

Le spiagge scelte sono:

  • Ispani

Iniziamo dalla località che ha appena ricevuto la bandiera blu. Ispani è un piccolo gioiello situato nel Cilento. Acque limpidissime e spiaggia sabbiosa sulla quale troviamo una torre normanna. Il prestigioso riconoscimento è frutto dell’ottimo lavoro svolto dalle istituzioni locali. Lavori urbanistici e spiagge dog friendly ne sono un esempio.

  • Baia del Buondormire, Palinuro

    Una delle più belle spiagge non solo a livello regionale ma anche nazionale. Una baia in cui si trovano sabbia dorata, mare a dir poco cristallino con varie sfumature di colore, pareti a strapiombo e folta vegetazione. Ci si arriva grazie al servizio navetta che parte dal vicino porto di Palinuro. Meglio munirsi di tutto ciò che occorre per restare in spiaggia. C’è solo un chiosco che apre in estate.

  • Cala Bianca

Ciottoli bianchi, sabbia dello stesso colore, mare cristallino. Non siamo ai Caraibi, siamo a Cala Bianca, un’altra perla del Cilento. Una delle più belle. La natura qui è incontaminata, la spiaggia è circondata da scogliere ricche di vegetazione. Due sono i modi per arrivarci. Il primo è a piedi e si parte dal cimitero di Marina di Camerota. Il sentiero è leggermente impegnativo, però lo spettacolo di cui si gode lungo il percorso ripaga ampiamente lo sforzo. Il secondo modo, molto più comodo, è arrivarci in barca. Nel 2013 Cala Bianca è stata premiata come Miglior Spiaggia d’Italia.

Cala bianca di Marina di Camerota

  • Spiaggia dell’Arco Naturale

Nella bellissima Palinuro, troviamo una spiaggia ricoperta di archi naturali, da cui ha preso il nome. Sul lato sinistro di questa spiaggia, fatta di ciottoli e ghiaia, c’è un costone sotto il quale si trova quest’arco creato dalla natura. La volta divide in due la spiaggia. Da un lato un lido attrezzato che permette anche di fare escursioni.  Dall’altro la spiaggia libera dove ci sono stati recenti lavori per renderla sicura. Questo bellissimo arco naturale è raggiungibile sia in auto che in treno(al quale bisogna aggiungere un servizio navetta).

  • Baia di Trentova

Siamo ora in provincia di Agropoli. Questa spiaggia sabbiosa si trova tra le rocce e deve il suo nome dallo scoglio che si trova non lontano dalla riva. La leggenda racconta che, nello specifico, il nome Trentova sia da attribuire al fatto che nelle grotte furono ritrovate 30 uova, non si sa se di tartaruga o di gabbiano. Un consiglio personale, evitate di andarci nei mesi di luglio e agosto, le spiagge sono affollatissime. Per chi volesse cimentarsi in una passeggiata, c’è un percorso molto allettante.

  • Baia degli Infreschi

E’ una piccola insenatura fatta di ciottoli, immersa nella natura, con un fondale meraviglioso e abbastanza profondo. Conosciuta anche come Porto Infreschi o Cala Infreschi, è una delle spiagge più belle d’Italia. La sua bellezza le è valsa il premio Legambiente per la spiaggia più bella d’Italia nel 2014. Gli anni scorsi diverse ordinanze ne hanno limitato l’accesso. Erano ammesse non più di 67 persone e la permanenza era limitata ad una sola ora. Per raggiungere la baia si possono prendere in considerazione tre soluzioni: via mare, tramite un sentiero o in macchina. L’ideale per visitare questa e tutte le altre spiagge è di andarci in bassa stagione.

Lascia un Commento