Il giardino delle zucche a Pignataro Maggiore: un angolo d’America

0 488

<<Non credete a nulla di quanto sentito dire e non credete che alla metà di ciò che vedete.>>

Così recitava il maestro per eccellenza dell’horror, Edgar Allan Poe.

Fino al 31 ottobre, infatti, è possibile vedere in questo sfizioso paese di circa 6.000 abitanti tutto l’orrore e la meraviglia di questo giorno tanto atteso dai bambini, con l’opportunità di raccogliere la propria zucca per celebrare Halloween.

Durante il percorso nel parco, oltre che immergersi nel profumo della natura, si potrà prediligere una zucca e intagliarla o decorarla come più si preferisce. Nelle due ore prestabilite.

Uno spazio pensato per liberare tutta la fantasia, la creatività e il gioco dei bambini.

Un parco di zucche e sorprese

L’ingresso nel giardino delle zucche si rivela sin da subito un’entrata nel “paese delle meraviglie”.

Pumpkin Soft Ice cream
Pumpkin Soft Ice cream, www.connecticutpost.com

Colori, essenze ed animali ci rapiscono e ci chiamano verso un luogo incantato del tutto inaspettato. Pensato in un modo del tutto singolare in quanto al suo interno è possibile degustare specialità a base zucca e acquistare oggetti che ricordano e risuonano della famosa festa americana.

Un viaggio di scoperte all’interno del giardino delle zucche con numerose sorprese.

Family’s Farm

Quel profumo-guida che attira i sensi è quello che sprigiona il Family’s Farm dal suo labirinto di mais.

Il labirinto è popolato dagli animali da fattoria come gli Alpaca che vivono all’interno di particolari casette rosse assieme a conigli giganti e minuscoli cavalli Shetland, tutto in stile americano.

Per i più piccoli, ma anche  per i più grandi, sarà uno spasso potersi avvicinare ai docili e graziosi animali accarezzandoli e dandogli da mangiare.

Un labirinto che si trasforma nell’avventura di un gioco poiché all’uscita di esso sarà data in premio una pannocchia di grano colorato.

Il campo decorato con fieno e carrellini rossi ricorda tipiche scene americane dove i bambini possono raccogliere le proprie zucche e poi intagliarle e decorarle negli appositi laboratori.

Pumpkincafe

Per addolcire e ricaricare le energie ci accoglie il Pumpkincafe, un angolo di ristoro.

Dal dolce al salato il nostro palato gusterà:

  • Dolci: Pumpkin Bread, un soffice pan di zucca, Pumpkin Donuts, ciambelle a base di zucca, Pumpkin Soft Ice cream, la novità culinaria di questa edizione 2021 in un gelato arancio zucca accarezzata da fili di gustoso caramello, Pumpkin Butter, pan tostato, mirtilli, nocciole e una spolverata di spezia di zucca cioè PumpkinSpice e tanti altri dolci al sapore di zucca.
Pumpkin-donuts
Pumpkin-donuts, www.lowcarbyum.com
  • Pasta, Pizza & Grill: Pasta, panini, pizza alla zucca e fritti tra cui Polpette di Zucca artigianali e patatine fritte al colore e sapore di zucca serviti in modalità Street Food.
fritti-di-zucca
fritti di zucca, www.strettoweb.it
  • Caffetteria: al Pumpkincafe è possibile gustare sia bevande fredde che calde e una tipica bevanda americana autunnale Pumpkin Spice Latte aromatizzata con il PumpkinSpice.
Pumpkin-Spice-Latte
Pumpkin Spice Latte, www.foodandwinemagazine.com

Pumpkinshop

Al termine dell’avventura è difficile lasciare e portare con sé le immagini, i profumi e gli odori di Halloween e del “Pumpkin Patch”. Ma c’è una soluzione anche a questo. Potremo portare via con noi un ricordo di questa fantastica esperienza a seconda della varietà del Pumpkinshop. Un negozio dove poter acquistare zucche di tutti i tipi e prodotti autunnali.

Tra i prodotti:

  • Il libro,  “La zucca perfetta” : Un libro scritto e ambientato nel Giardino delle Zucche che ha come tema la visione della bellezza e della diversità per i bambini dai 3 anni dove la protagonista sul riflesso di questa introspezione inizia la ricerca della sua zucca perfetta.
  • Spezia Pumpkin Spice: un’avvolgente miscela di 5 spezie  prevalentemente “cannellosa” che viene utilizzata per preparare tazze calde di bevande e dolci invernali. Negli Stati Uniti è famosa l’espressione “PumpkinSpice everything Nice” ovvero la spezia di zucca rende tutto magico.
  • Glass Gem Corn: il Mais Arcobaleno è una particolare e naturale varietà di mais seminata anticamente dai Nativi Americani. La particolarità di questi chicchi è che rifulgono data la presenza d’acqua al loro interno ed una volta essiccati i semi assumono tenui tonalità pastello.
Pannocchie-arcobaleno
Pannocchie arcobaleno, www.pinterest.com
  • Strumenti musicali: la zucca può trasformarsi da vegetale commestibile a oggetto di impronta artigianale come strumento musicali e ornamenti.
  • Piante: ovvero le “Fall Mums” che nella cultura americana sono considerate le piante della gioia, vita e positività in tutti i colori. Regalate, dunque, in occasioni speciali.

Tipologie di zucca

Al Pumpkinshop ci offre inoltre le varietà più diffuse di zucca:

  • Halloween, utilizzata sia per uso ornamentale che in cucina; buccia poco spessa e poca polpa.
  • Atlantic Giant, zucca gigante utilizzata per gareggiare; può superare i 100kg con sapore zuccherino e compatto.
  • Avalon Butternut, buccia liscia, di colore arancione chiaro, polpa dolce; ideale per zuppe e dolci.
  • Uchiki Kuri, forma rotonda; buccia rossa, polpa molto dolce.
  • Bottiglia, a forma di bottiglia, buccia liscia, per uso ornamentale; possibilità di creare oggetti o strumenti musicali.
  • Turbante turco, forma grossa ed irregolare per uso ornamentale.
  • Spaghetti, il colore varia dall’avorio al giallo-arancio, sapore simile alla patata.
  • Bianca, polpa dolce e dalla consistenza molto delicata.
  • Zucca Cappello del prete, gusto delicato ideale per ripieno di tortelli.
  • Zucca Napoletana, la polpa, soda e dolce, di ottima qualità, è rinomata come condimento della pasta e al forno, ma anche per conserve e zuppe.
  • Trombetta d’Albenga, gusto delicato, molto versatile; sapore simile a nocciola.

Curiosità

La costruzione di questa fantastica villa bianca in puro stile americano non è altro che una promessa d’amore che Fernando Turino decide di fare per portare dal New England all’ Italia la sua promessa sposa, quarant’anni fa. Con successo.

Da quest’amore nasceranno Emily, Antonio e Raffaele che insieme trasferiranno in questo giardino tutte le usanze della tradizione americana per Halloween. In particolare sarà Emily, cresciuta vivendo anche in Connecticut dove in autunno, come da tradizione, andava con i fratelli a scegliere la sua zucca che vorrà replicare questa usanza in Italia.

Insomma una visita ricca e imperdibile di stupore e spettacolo e cultura. Imperdibile per sbalordire i nostri sensi e arricchire le nostre conoscenze anche culinarie.

Informazioni utili

Dove? Via Giancarlo Siani, 2 81052 – Pignataro Maggiore
provincia di Caserta.

Il Giardino delle Zucche sarà aperto al pubblico il giovedì, il venerdì, il sabato e la domenica dal 25 Settembre al 31 Ottobre. Per info su date ed orari https://www.clappit.com/biglietti-il-giardino-delle-zucche/

Il costo del biglietto è di 12 euro + spese per le giornate infrasettimanali e di 15 euro + spese per i fine settimana (sab e dom).

Buon divertimento!

 

 

 

Lascia un Commento