Covid: donna di 52 anni dichiarata morta ma in realtà ancora viva.

E' successo due giorni fa alla donna ricoverata al Covid Hospital di Maddaloni.

0 219

Dichiarata morta dall’ASL  ma in realtà è ancora viva. È quello che è successo ad una donna di 52 anni di  Casal di Principe, in provincia di Caserta. Si tratta di un increscioso sbaglio, causato da un numero di telefono confuso con quello di un’altra paziente. Ha così spiegato il direttore sanitario dell’ospedale di Maddaloni dove la donna è ricoverata. Il medico appena accortosi dell’errore ha subito richiamato la famiglia scusandosi per quanto successo. Lo sbaglio si è verificato anche a causa di una situazione critica che coinvolgeva più pazienti in quel momento.

Funerale già pronto

È successo due giorni fa, quando l’ospedale della provincia di Caserta ha informato la famiglia della morte della donna. Sono iniziati i preparativi per il funerale previsto per oggi a Casal di Principe, addirittura erano già stati affissi i manifesti funebri. Cinque ore dopo, una seconda telefonata dall’ospedale: “La signora è viva e in condizioni critiche ma stabili. Ci scusiamo per l’errore“. La famiglia ha potuto tirare così un sospiro di sollievo.

Lascia un Commento